Mediazione 2.0: il vademecum.

Conciliazione obbligatoria? A volte ritorna.

Confessiamolo.
La sentenza della Consulta uno spiraglio lo lasciava.
Anche i più ingenui, quindi, sentivano che sarebbe tornata.

Nessuno si sarà quindi meravigliato, quando i 10 saggi iniziarono a riparlarne.

E poi il rapido succedersi dei fatti:
il decreto del fare, la sua conversione
ed il giorno fatidico, il 20 settembre 2013.

Il nuovo giorno della mediazione obbligatoria.
In una data più che simbolica: la breccia di porta pia.
Tutto doveva cambiare, perché tutto rimanesse uguale, diceva il Gattopardo.

Ma stavolta non è così.
Quella oggi in vigore è una conciliazione ben diversa rispetto a prima.

firenze palazzo di giustizia





Alcuni esempi.

Innanzi tutto è a tempo.
Durerà – pare – 4 anni (salvo proroghe, in Italia può succedere).

Poi è previsto un incontro preliminare, e l’obbligo di essere assistiti da un Legale.
E inoltre – di colpo – sono sorti migliaia di conciliatori; e cioè tutti gli Avvocati, che sono Mediatori “di diritto”; anche senza aver fatto il corso. 

Differenze ve ne sono altre, e per avere un quadro completo viene in aiuto un pratico vademecum predisposto dall’Unione Triveneta dei Consigli dell’Ordine degli Avvocati.

Pone a confronto la situazione precedente con quella attuale.
Ed è un prezioso ausilio per chi volesse verificare a colpo d’occhio come la media-conciliazione sia stata – di fatto – riformata.

Chi lo volesse consultare potrà farlo al sito avvocatitriveneto.it
oppure scaricando il Pdf del vademecum direttamente da qui.

Aggiornamento.

Quello che hai appena letto è stato scritto nel 2013.

Durante il 2017 il termine di 4 anni è stato tolto.

Se questa pagina web ti sembra utile
condividila nel tuo social preferito,
cliccando sui bottoni qui in basso


o lascia un commento nell’apposito spazio,
in fondo alla pagina.

© 2013-2017 Gabriele Carniani – Riproduzione riservata

Ultimo aggiornamento: [rup_display_update_date]




Gabriele Carniani
Social

Gabriele Carniani

Consulente immobiliare e tecnico legale di lunga esperienza.
Da alcuni anni è molto attivo sul web.

Scrive per StudioPCG ed altri siti del settore.
Ha fondato diversi gruppi di discussione tra cui:

Tecnici Forum
CTU Forum.

Puoi trovarli su LinkedIn, Facebook e Google+.
Gabriele Carniani
Social
Taggato , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Una risposta a Mediazione 2.0: il vademecum.

  1. Elena Staccioli dice:

    Buongiorno,
    premetto che sono avocato e mediatore ( corsi e aggiornamenti regolarmente effettuati ) iscritta a due organismi, consapevole che non è sufficiente essere avvocati per fare i mediatore.
    l’art. 4 bis non mi è chiaro perchè da un lato dice che gli avvocati sono di diritto mediatori, dall’altro mi impone ( giustamente ) come avvocato – mediatore iscrito ad un organismo la formazione e l’aggiornamento.
    Di conseguenza gli avocati possoni fare mediazione al di fuori degli organismi?
    Mi sembra follia pura e per questo chedo delucidazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Come ripubblicare i nostri contenuti:

    Ai sensi della Legge 62/2001, possiamo dichiarare che il nostro blog non è una testata giornalistica. Infatti i contenuti vengono redatti e trasmessi senza periodicità. Tutti i contenuti sono comunque protetti dal diritto di autore. Con il nostro permesso possono essere copiati e ripubblicati, ma solo seguendo le semplici istruzioni che riceverai contattandoci con l'apposita webpage (menu/contatti).