Docfa: l’ultima versione del software.


Docfa: l’ultima versione del software.

Puoi scaricare DoCFa 4.00.3 dal sito del catasto (e cioè l’Agenzia delle Entrate,
ex Agenzia del Territorio, ex Ufficio Tecnico Erariale).  

Vuoi sapere quali sono le novità?
Vuoi fare il download?
Allora scorri giù.


entrate


 
1. Docfa: quale versione hai?



Prima di tutto, sei sicuro di aver bisogno dell’ultima versione?
Verifica qual’è la il software che stai usando, facendo così:

– stampa la prima pagina dell’ultimo Docfa che hai fatto, 
– e leggi in basso a sinistra.

L’ultima versione, rilasciata ad inizio febbraio 2015, sostituisce la 4.00.2 (che era entrata in uso nel 2013, al posto – a sua volta – della 4.00.1).



 2. Docfa 4.00.3: cosa c’è di nuovo?



Cosa cambia con la versione 4.00.3?
Non molto.

– E’ prevista l’opzione dei cosiddetti “imbullonati” (di cui alla legge di stabilità 2016).  
– Cambia la redazione dell’elaborato planimetrico solo per i nuovi accatastamenti (entità tipologiche).    
– Gruppi D e E: prevista la destinazione d’uso.    
– Altre rivisitazioni che puoi leggerti nella circolare 2-E 01/02/2016 dell’Agenzia delle Entrate, cliccando qui.






 3. Il nuovo Docfa è obbligatorio?


Sì.
La versione anzidetta è tassativamente obbligatoria da Aprile 2016.
E lo sarà sino a che non verrà rilasciato il Docfa cinque.

Ossia la versione che rivoluzionerà il modo di aggiornare il catasto, attraverso la Scrivania del Territorio.
Potrai saperne di più leggendo le pagine che vi abbiamo dedicato, cliccando sulle scritte azzurre.



 4. Dove si scarica il Docfa?


Puoi fare
 il download del programma direttamente dai link che seguono: 

– download per connessione Adsl    
– download per connessione analogica.

  



Per approfondire.

Consulta le seguenti webpage pubblicate sul nostro sito:

visure catastali a 15 euro annui
– la nuova versione di PreGeo 10   
– il vademecum per la redazione del Docfa   
– l’ultima versione del software voltura.  
 
Oppure:
– consulta la circolare 2E del 01 Febbraio 2016 sugli “imbullonati”,
– consulta i chiarimenti operativi della direzione centrale catasto, per la circolare 2E ed il nuovo Docfa,
– scarica gli atti del convegno “Legge di Stabilità 2016 “IMBULLONATI” del Collegio di Modena,
– scarica il Vademecum Docfa della regione Emilia Romagna versione 2.0.
     

Prima di andartene…


Ti volevo solo dire – se non lo sai già – che StudioPCG è uno studio di geometri con sede in Firenze (ci potrai conoscere meglio cliccando sul link che precede).

Oppure seguendoci attraverso il tuo canale preferito, cliccando sui link qui sotto:

Facebook
LinkedIn
Google+
Twitter      
Telegram

Pinterest   
Tumblr 
Flipboard
Reddit

Inoltre:
se questa pagina web ti sembra utile, 

puoi condividerla nel tuo social preferito
cliccando sui bottoni qui sotto.




La tua opinione.

Adesso tocca a te.

Cosa ne pensi del Docfa?
Sapevi della nuova versione?
Hai qualche suggerimento?

Aiutaci a rendere più completa questa pagina web,
migliorandola con la tua esperienza, a beneficio di tutti.

Puoi farlo anche adesso,
lasciando un commento nell’apposito spazio,

in fondo alla pagina.
© 2013-2017 Gabriele Carniani – Riproduzione riservata

Ultimo aggiornamento: [rup_display_update_date]





Gabriele Carniani
Social

Gabriele Carniani

Consulente immobiliare e tecnico legale di lunga esperienza.
Da alcuni anni è molto attivo sul web.

Scrive per StudioPCG ed altri siti del settore.
Ha fondato diversi gruppi di discussione tra cui:

Tecnici Forum
CTU Forum.

Puoi trovarli su LinkedIn, Facebook e Google+.
Gabriele Carniani
Social
Con le parole chiave , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

Una reazione a Docfa: l’ultima versione del software.

  1. Ernesto Cimbalo ha scritto:

    bravi, ragazzi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Iscriviti alla newsletter di StudioPCG

  • Come ripubblicare i nostri contenuti:

    Ai sensi della Legge 62/2001, possiamo dichiarare che il nostro blog non è una testata giornalistica. Infatti i contenuti vengono redatti e trasmessi senza periodicità. Tutti i contenuti sono comunque protetti dal diritto di autore. Con il nostro permesso possono essere copiati e ripubblicati, ma solo seguendo le semplici istruzioni che riceverai contattandoci con l'apposita webpage (menu/contatti).