CTU: la guida per la RE-ISCRIZIONE all’elenco nazionale per gli iscritti all’Albo

#CTU #Periti #Esperti #Albo



Le re-iscrizioni all’Elenco nazionale erano possibili dal 4 Gennaio 2024 al 4 Marzo 2024 (per chi era già iscritto all’albo del circondario).

Per iscriverti all’Albo dei Ctu, clicca qui.

Invece scorrendo – più in basso – trovi la guida per LA RE-ISCRIZIONE all’elenco nazionale dei Ctu.

Non cliccare!  >>> Lo sapevi? Sono in arrivo le nuove tariffe per i Ctu.




1. La guida per la re-iscrizione all’Albo Ctu


Se hai seguito il nostro sito, sai che dall’ormai lontano 2015 abbiamo scritto dell’elenco nazionale, e dell’esigenza di doversi iscrivere nuovamente, nella nostra pagina web scritta nel 2015 e che abbiamo costantemente aggiornato.

Come promesso fino da allora, abbiamo preparato un tutorial per l’accesso alla sezione “Gestione Albi, elenchi CTU e altri ausiliari”, del Pst Giustizia, e per la re-iscrizione degli Ausiliari del Giudice, che erano già iscritti all’Albo del circondario (che – a volte – corrisponde al territorio della provincia).

2. Come si accede alla Gestione Albi, elenchi CTU e altri ausiliari?


Per accedere scrivi “Pst Giustizia” su un qualsiasi motore di ricerca.

Poi entra nel Portale dei Servizi Telematici del Ministero della Giustizia, e clicca su “SERVIZI”.

Dopo scorri in basso, e sulla destra dovresti trovare l’icona del “Portale albo CTU, periti ed elenco nazionale”;
quindi clicca su ACCEDI.

Oppure puoi anche accedere direttamente al Portale albo CTU, periti e elenco nazionale, cliccando qui.

Ti troverai davanti a questa schermata.


Per entrare, usa la tua identità digitale, cliccando sul pulsante “ACCEDI”, scegliendo una delle opzioni disponibili:

  • Cns (Carta Nazionale dei Servizi): se hai una smartcard (p.e. la tessera sanitaria attivata, in alcune regioni): collegandola al pc con il lettore di smart card, selezionando il certificato ed inserendo il relativo codice Pin.
  • Spid: inserendo le credenziali della propria identità digitale e la Otp;
  • Cie (Carta d’Identità Elettronica): utilizzando il proprio smartphone abilitando l’interfaccia Nfc;
  • dispositivo Usb di firma digitale (a volte funziona come la Cns).

Quando sei dentro, ti dovresti trovare davanti a questa schermata.

ATTENZIONE:
il sito “Gestione Albi, elenchi CTU e altri ausiliari” viene aggiornato costantemente dai gestori, e quindi le schermate di quel sito – adesso – possono essere diverse, rispetto a quelle (che trovi qui sotto), e che noi abbiamo inserito al momento della redazione della nostra pagina web.




In questa pagina puoi anche cercare la domanda già inserita, per integrarla o completarla (la trovi più in basso).

Nel menù azzurro (in alto) vedrai diverse opzioni (che saranno disponibili anche in altre pagine):


Per procedere scegli a quale Albo vuoi iscriverti:

  • Albo dei Ctu
  • Albo dei Periti (giustizia penale)

Dipende a quale Albo sei già iscritto, nel tuo circondario.

Poi clicca su “COMPILA LA DOMANDA”.

3. Quali sono i dati personali da inserire nella Gestione Albo Ctu?


Nella pagina seguente vedrai che alcune informazioni sono già preimpostate.

Infatti il sito rileva alcuni dei tuoi dati, direttamente dal sistema di autenticazione.

La schermata sarà simile a questa.

Compila attentamente tutti i dati mancanti (specialmente la Pec).

Quando hai finito, clicca su “SALVA”.

Nella pagina successiva vedrai un riepilogo dei tuoi dati.

Se vanno bene, clicca su “CONTINUA”.

Comunque se c’è qualche dato sbagliato, puoi provare a modificare anche dopo, attraverso la funzione Impostazioni/Modifica dati personali.

4. Cosa bisogna scrivere nel Curriculum vitae?


La sezione del curriculum è particolarmente importante, e vi sono molti dati obbligatori da scrivere.

Se ti trovi davanti a questa schermata clicca su “COMPILA CV”.




Nella prima schermata della gestione del curriculum vitae devi inserire i tuoi titoli di studio, e i dati di iscrizione all’ordine o al collegio professionale (o camera di commercio, associazione, ecc.).



Una volta inseriti i dati clicca su “CONTINUA”.

Si apre la schermata dei Corsi e della Formazione.

Se ti chiedi quali corsi devi inserire, te lo dice proprio il Dm 109/2023, che cita testualmente:

“gli eventuali specifici percorsi formativi volti ad acquisire adeguate competenze nell’ambito della conciliazione,
nonché sul processo e sull’attività del consulente tecnico






Clicca su “AGGIUNGI CORSO” per inserire ogni corso che hai frequentato, e poi “CONTINUA”.

Nella pagina seguente puoi aggiungere le tue eventuali certificazioni .

Per esempio la UNI 11558:2014 (per i valutatori immobiliari), utile per le esecuzioni immobiliari, che diventerà presto obbligatoria, se passa un disegno di legge, depositato in Parlamento.





Dopo che hai inserito le certificazioni, o hai spuntato “Nessuna certificazione”, puoi cliccare su “CONTINUA”.

Ti troverai davanti alla schermata ove potrai inserire le tue competenze linguistiche o informatiche (o altro).




Se conosci le lingue straniere, e se hai particolari competenze informatiche, potrai inserirle cliccando sul primo, e sul secondo tasto “AGGIUNGI COMPETENZA”.

Se non sai come funzionano i livelli (A1, A2. B1, B2, C1, C2, ecc.), vai a questo sito dove lo spiegano bene (cliccando qui).

Se hai altre competenze, clicca sul terzo tasto, e guarda se le trovi tra quelle proposte dal menu a tendina (scrivi almeno tre lettere per visualizzare le diverse opzioni).

Poi clicca su… “CONTINUA”.

A questo punto puoi passare a compilare le esperienze lavorative, i brevetti, le pubblicazioni, e le altre informazioni (patente e permesso di lavoro).




Alla fine della sezione curriculum, clicca su “SALVA”.

Se l’applicazione non procede, vai a “Compilazione domande” e ricomincia con la compilazione;
tanto le informazioni inserite dovrebbero essere state salvate dal sistema.

Una volta finito con la sezione Curriculum vitae, ti troverai di fronte questa schermata.





Per procedere devi spuntare il permesso al trattamento dei dati personali, e poi su “CONTINUA”.



In questa pagina devi inserire il tribunale in cui sei iscritto, e poi cliccare su “CONTINUA”.

Se puoi, riempi anche i campi con il numero e la data di iscrizione, per completezza.

Se non sei iscritto a nessun tribunale e ti vorresti iscrivere, puoi farlo sono a Marzo, Aprile, Settembre e Ottobre.

Infatti la spunta sulla scritta “Dichiaro di non essere iscritto all’albo cartaceo”, è inibita al di fuori di quelle finestre temporali.




5. Quali sono le categorie e le specializzazioni?



Questa sezione è abbastanza importante, e deve essere compilata con particolare cura.

Purtroppo la lista redatta dal Ministero ha moltissime voci, ma non tutte quelle che ti aspetteresti.

Qui trovi la lista completa delle categorie e delle specializzazioni (in formato Pdf).

Se non trovi la tua specializzazione nell’elenco, fai cosi:

  • scegli la categoria
  • scegli la specializzazione che più si avvicina alla tua
  • spunta l’opzione “Indica denominazione specializzazione precedente se diversa”
  • inserisci la stessa dicitura che hai nell’albo cartaceo
  • inserisci delle note di spiegazione per gli operatori
  • clicca su “AGGIUNGI SPECIALIZZAZIONE”.

Quando hai inserito le tue specializzazioni procedi pure cliccando su “CONTINUA”.

Ti troverai davanti a questa pagina.




Si tratta di inserire tutte informazioni abbastanza semplici:

  • cittadinanza
  • condanne
  • processi in corso
  • professione
  • sanzioni disciplinari
  • dichiarazione di essere in regola con la formazione professionale obbligatoria, e con le contribuzioni previdenziali.

Dopo le dichiarazioni anzidette si passa alla seguente pagina.



6. Quanti certificati devono essere allegati alla domanda di iscrizione del Consulente?



Qui dovrai allegare alcuni certificati o autocertificazioni, oltre al documento d’identità.

Il sito permette di sostituire ognuno dei certificati richiesti, con un atto notorio.

Il Dm 109/2023 – però – prevede l’obbligo dei certificati (e non delle auto-certificazioni).

Per cui alcuni tribunali mandano una Pec chiedendo di allegare la scansione dei certificati veri e propri.

Comunque le autocertificazioni del certificato di residenza e dell’estratto di nascita, le puoi impostare direttamente accedendo all’ANPR.


Oltre ai certificati – in fondo alla pagina – è previsto che tu alleghi anche dei documenti che attestino la speciale competenza, nonché gli ulteriori documenti che tu ritieni rilevanti.

Poi – cliccando su “CONTINUA” – passi all’ultima fase dell’iscrizione.

Al momento di procedere
potresti ricevere questo messaggio di errore:

“Si è verificato un errore”,
“Caricare gli allegati obbligatori”

Attraverso vari tentativi abbiamo notato le questioni che seguono:

  • gli allegati devono essere in Pdf di dimensioni ridotte,
  • non devono essere firmati in formato Cades (p7m),
  • i nomi die files e i percorsi, devono essere corti.





Nella pagina di riepilogo puoi controllare tutti i dati immessi, e se va tutto bene, puoi procedere cliccando su “COMPLETA LA DOMANDA”.

7. Come si firma la domanda per l’iscrizione all’elenco nazionale dei Consulenti tecnici d’ufficio?



Se ti sei autenticato con lo Spid, non hai bisogno di firmare la domanda.

Infatti nella schermata qui sopra, il pulsante a destra sarà sostituito dal bottone “INVIA LA DOMANDA”.

Se – invece – hai adottato le altre opzioni di autenticazione (Cie, Cns, ecc.), la schermata che visualizzerai sarà la seguente.



In questo caso devi cliccare su “Scarica il Pdf da firmare”.

Il sistema accetta sia le firme Pades (quelle con la “coccardina”), che le firme Cades (che producono un file p7m).

Il Pdf firmato (o il p7m) lo devi caricare sul sito, cercandolo nella cartella dove lo avevi salvato.

Adesso non ti resta che cliccare su “INVIA LA DOMANDA”, e dopo cliccare su “CONFERMA”.

Se hai fatto tutto bene, dopo alcuni giorni potresti ricevere la risposta favorevole (via Pec).

Comunque potrai controllare l’esito, accedendo nuovamente al portale.

Se la tua domanda è stata accettata, appena entrato nel portale, troverai una schermata simile a quella qui sotto.



Scorrendo più in basso troverai la notizia che la tua domanda è stata accettata.


A questo punto – per procedere – dovrai per forza spuntare “Dichiaro di aver preso visione della comunicazione” e poi cliccare su “CONFERMA”.

In fondo alla pagina iniziale troverai tutti i riferimenti alla domanda inviata ed all’esito della stessa.



Se ti sei iscritto salva l’indirizzo di questa pagina.
Ti potrebbe tornare utile alla prossima revisione dell’albo, e cioè nel 2026.

Infatti l’apposita commissione del tuo Tribunale, si riunisce ogni due anni.

Ti manderanno una Pec in cui verrai invitato a ribadire che sei sempre in possesso di tutti i requisiti necessari per essere iscritto all’Albo degli Ausiliari del Giudice.

Ti daranno un termine, e – probabilmente – dovrai compilare una domanda simile a quella che hai trovato in questa pagina web.

Se sarà un po’ diversa non ti preoccupare.
Noi di StudioPCG aggiorneremo tempestivamente proprio questa guida.


Se quello che hai letto ti è sembrato utile,
dacci pure alcune stelle su Google,

cliccando qui sotto:

dai subito un bel voto a StudioPCG.


CLICCA QUI


. Per approfondire



Se vuoi approfondire l’argomento trattato,
ti suggerisco i link che seguono:


. Prima di andartene…



Ti volevo solo dire – se non lo sai già – che StudioPCG è uno studio di geometri con sede in Firenze (ci potrai conoscere meglio cliccando sulla scritta blu).

Oppure seguendoci attraverso uno dei tuoi canali preferiti
cliccando sui bottoni qui sotto:

Facebook   

LinkedIn   

X-Twitter 

Pinterest 

Telegram   

Tumblr

Feed RSS 


. Hai voglia di condividere?



Se questa pagina web ti sembra utile,
puoi condividerla nel tuo social preferito
cliccando sui bottoni qui sotto.



. La tua opinione è importante per noi



Adesso tocca a te.
Cosa pensi di quello che hai letto?
C’è qualcosa che manca?
Hai qualche suggerimento?

Aiutaci a rendere più completa questa pagina web,
migliorandola con la tua esperienza,

a beneficio di tutti.

Puoi farlo anche adesso,
lasciando un commento nell’apposito spazio,
in fondo alla pagina.

  
  
  

© 2023-2024 Gabriele Carniani – Riproduzione riservata

Taggato , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

6 risposte a CTU: la guida per la RE-ISCRIZIONE all’elenco nazionale per gli iscritti all’Albo
#CTU #Periti #Esperti #Albo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Come ripubblicare i nostri contenuti:

    Ai sensi della Legge 62/2001, possiamo dichiarare che il nostro blog non è una testata giornalistica. Infatti i contenuti vengono redatti e trasmessi senza periodicità. Tutti i contenuti sono comunque protetti dal diritto di autore. Con il nostro permesso possono essere copiati e ripubblicati, ma solo seguendo le semplici istruzioni che riceverai contattandoci con l'apposita webpage (menu/contatti).