Pec cos’è: come e dove si cerca un indirizzo.

La Pec è la Posta Elettronica Certificata, e ti permette di inviare e ricevere mail con data certa, ed attestazione di consegna. 
Proprio come una raccomandata con ricevuta di ritorno.

Con le righe che seguono, ne ragioniamo un po’.
Ma se sei di fretta, clicca pure qui sotto…

Trova un indirizzo di Posta Elettronica Certificata ADESSO
(vai alla nostra pagina web,
cliccando qui)
.

Oppure continua a leggere, scorrendo giù, e ti farai un’idea.

ricerca elenchi pec - posta elettronica certificata - studiopcg - consulenze immobiliari in firenze - pezzoli e carniani geometri

 

 1. Cosa è la Pec?


La Pec è una risorsa puramente italiana, che ad oggi non sembra trovare uguali all’estero; neanche nei paesi dell’Europa comunitaria.
Ed è comoda.

Non c’è che dire.

Specie se la confronti con la raccomandata.

Ti eviti di stampare, imbustare, affrancare, ed andare all’ufficio postale (ed è anche gratis, c’è solo un canone annuo).

Ma la prima esigenza è trovare l’indirizzo a cui spedire il nostro messaggio di posta certificata.

Infatti la mail in partenza dalla nostra Pec, deve essere inviata verso un altro indirizzo di Pec.
Altrimenti la notifica di consegna non torna indietro.
Ed è questa la differenza fondamentale con una normale e-mail.

Ma chi è obbligato ad avere una Posta Elettronica Certificata?

 2. Chi deve avere la Pec per legge?

 

La Posta Elettronica Certificata è obbligatoria per molte categorie.

Anzi.

Per alcune l’obbligo è scattato ormai da molto tempo.

I professionisti sono stati i primi, alla fine del 2009.
Poi la pubblica amministrazione, le aziende, le società.
E anche i lavoratori autonomi (già da un po’ di tempo).

Ogni giorno che passa, è sempre più necessaria.

Per esempio è impossibile intraprendere la nuova procedura di rilascio del Durc online, per chi non sia titolare di una casella posta elettronica certificata.

E le imprese che non ce l’hanno, possono ricevere una multa.
Per lo meno stando a quanto stabilito da questa direttiva del Mise.

Un’altra scadenza cruciale è stata quella dei Ctu.
Fin dall’Ottobre 2013 le cancellerie non possono più inviare comunicazioni, se non via posta certificata.
E di questo abbiamo (da tempo) già scritto (controlla cliccando sul link che precede, se vuoi).

Ma dove possiamo trovare l’indirizzo del nostro destinatario?



 3. Quali sono gli elenchi pubblici?


Non è disponibile – ad oggi – una sola lista.
Come (per esempio) l’elenco del telefono.
Vi sono degli elenchi ufficiali, ma non tutti sono ancora attivi.
Quelli che già funzionano, sono rigorosamente online.
Quali sono?
Vediamoli un po’, iniziando dall’Inipec.



 4. Cos’è l’INI-PEC?


L’Inipec è il più completo degli elenchi di posta elettronica certificata, 
varato a Giugno 2013. 
E’ diviso in due diversi settori:
professionisti ed imprese.
La ricerca è agevole. Ma è infallibile solo se inserisci il codice fiscale del soggetto da ricercare.

In mancanza, si raccomanda di non trascurare il campo ordine di appartenenza (nella ricerca dei professionisti).
Infatti qui trovi gli indirizzi di posta certificata di avvocati, notai, ingegneri, e professionisti in genere.



 5. Cosa sono Info-imprese e Registro-imprese?


Per le imprese e società ci può anche aiutare il sito
infoimprese.it.
Occorre il nome dell’azienda, la provincia ove ha sede la ditta, e l’inserimento di un codice captcha (non sai cos’è? cerca su Wikipedia, cliccando qui).

Su infoimprese.it puoi trovare la Pec di:

  • banche,
  • assicurazioni,
  • società,
  • ditte individuali,
  • lavoratori autonomi, ecc.

Ma se hai già la loro partita iva o il codice fiscale ti conviene usare l’Ini-Pec.

Lo stesso servizio – ma un po’ più intuitivo – si trova su registroimprese.it.



 6. Dove si trovano le Pec della pubblica amministrazione?


Per gli enti pubblici puoi cercare sull’
Ipa.
Ma se sei un legale, e vuoi mandare una notifica,
l’indirizzo lo devi cercare autenticandoti sul PstGiustizia; anche se – in merito – qualcosa sembra essere cambiato.

E per il comune cittadino?


 7. Dove si trova la Pec del privato cittadino?


Qualsiasi persona poteva ottenerla gratis presso il sito istituzionale del progetto [email protected]
Esisteva un elenco pubblico, ma l’accesso era riservato alla Pubblica Amministrazione.
Comunque questo progetto è stato gradualmente sospeso.

Quindi se avevi una Cec-Pac del tipo @postacertificata.gov.it hai – da tempo – ricevuto messaggi di questo genere (clicca per vedere).

Per l’elenco delle persone fisiche – comunque – bisogna aspettare che prenda il via l’Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente (Anpr).

In qualsiasi comune troverai i dati e la residenza di chiunque.
E anche la Pec, per chi ce l’ha.



 8. Dove si trova la Pec di un amministratore di condominio?


Per trovare la Pec dell’amministratore di condominio ti basta avere il suo codice fiscale, e lo metti nella sezione professionisti
dell’INI-PEC.

Sempre che: 

  • lui sia iscritto ad un albo (commercialisti? geometri? architetti?) 
  • e che il suo ordine lo abbia censito nell’INI-PEC.

Se invece lo stabile è amministrato da una società, puoi provare a cercarla nel registro di infoimprese.it.

 

 9. Cos’è il ReGIndE?


Devi cercare la Pec di un avvocato, un commercialista o un Ctu?
Puoi farlo attraverso il ReGinDE, ma ci vuole un’autenticazione “forte”.
E quindi hai bisogno di firma digitale o smartcard (Cns o Cie).
Più agevole – quindi – farlo attraverso l’INI-PEC.



 10. Pec: tutti gli elenchi in una sola pagina. 


Bisogna ammetterlo.
S
embra quasi una caccia al tesoro.

Ma da oggi è un po’ più semplice.

Infatti – sul nostro sito – abbiamo raggruppato tutti gli elenchi Pec, in una sola pagina web direttamente raggiungibile cliccando sul link che precede, o – anche – dal primo link della colonna di destra (solo su Pc o Mac).

Buona ricerca…



 Prima di andartene…


Ti volevo solo dire – se non lo sai già – che StudioPCG è uno studio di geometri di Firenze (ci potrai conoscere meglio cliccando sul link che precede).

Oppure seguendoci attraverso il tuo canale preferito, cliccando sui link qui sotto:

Facebook   
LinkedIn   
Google+   
Twitter
Telegram
Pinterest
Tumblr    
Flipboard  

Inoltre:
se questa pagina web ti sembra utile,
puoi condividerla nel tuo social preferito
cliccando sui bottoni qui sotto.



 La tua opinione.

Adesso tocca a te.
Cosa ne pensi della posta elettronica certificata?
L’hai già usata?
Hai qualche suggerimento?


Aiutaci a rendere più completa questa pagina web, migliorandola con la tua esperienza, a beneficio di tutti.
Puoi farlo anche adesso, lasciando un commento nell’apposito spazio,
in fondo alla pagina.


© 2013-2019 Gabriele Carniani – Riproduzione riservata

Image credits:
courtesy of photorack.net

Taggato , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

9 risposte a Pec cos’è: come e dove si cerca un indirizzo.

        Lascia un commento

        Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

        Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

        • Come ripubblicare i nostri contenuti:

          Ai sensi della Legge 62/2001, possiamo dichiarare che il nostro blog non è una testata giornalistica. Infatti i contenuti vengono redatti e trasmessi senza periodicità. Tutti i contenuti sono comunque protetti dal diritto di autore. Con il nostro permesso possono essere copiati e ripubblicati, ma solo seguendo le semplici istruzioni che riceverai contattandoci con l'apposita webpage (menu/contatti).