Tutti i geometri dovranno diventare geometri laureati?


Geometra e geometra laureato: qual’è la differenza?

Gli onorari sono gli stessi?
E le competenze?

In poche righe cercheremo di capire insieme la novità del geometra laureato.
Confrontandola con la figura ormai storica del geometra.

Non cliccare… >>>  Il nuovo regolamento per la formazione continua dei geometri

 

2016-10-07 fonte flickr - Roel Wijnants - geometra laureato obbligo di laurea - studiopcg-min

 1. Cos’è un geometra?

Il geometra è una persona che ha completato le scuole superiori, ed in particolare l’istituto tecnico per geometri (detto Itg – oggi Cat o Its).

Come?
Sostenendo e superando un esame di maturità.

Il geometra libero professionista, ha inoltre superato un ulteriore esame di stato, al termine di due anni di tirocinio presso uno studio tecnico (ridotti a 18 mesi, dal 2012).
Poi si è iscritto ad un collegio, ottenendo il timbro professionale.

Questo percorso – da un po’ di tempo – sta cambiando.
Primo perché gli istituti tenici per geometri non si chiamano più così.
E poi perché – a breve – sarà obbligatorio un corso di laurea.

Ma andiamo per gradi.
E vediamo le differenze col geometra laureato.



 2. Cos’è un geometra laureato?


Il geometra laureato è una persona che al termine delle superiori (oggi scuola secondaria di secondo grado), ha proseguito gli studi ottenendo una laurea triennale in campo tecnico.

Dopo la laurea ha preferito iscriversi al collegio dei geometri invece che nelle sezioni B dell’ordine degli ingegneri o architetti.

Come?

Sempre superando l’esame di abilitazione, ed ottenendo il timbro professionale.

Allora, con tre anni di studi in più, il geometra laureato è più capace?
Magari è proprio così.

Tuttavia la bravura di un tecnico non dipende solo dagli studi che ha condotto a scuola, ma anche dall’esperienza maturata durante il praticantato, e soprattutto in tutta la sua vita professionale.
Anche attraverso la formazione professionale continua.

 3. Quali sono le competenze dei geometri?


I geometri (laureati e non) operano ancora in molti campi della professione tecnica, fiscale, tecnico-legale ed immobiliare.

Le loro competenze sono le stesse per tutti gli iscritti al collegio, anche quelli che hanno studiato di più.

Alcuni esempi:




 4. Perché le competenze sono le stesse?


La legge che stabilisce cosa può fare un geometra risale al 1929.
L’Italia era molto diversa da oggi.

C’era la monarchia …
Le donne non votavano.
E comunque …
Non si votava spesso.

Il geometra laureato non esisteva, e l’unione europea era solo un sogno.

Quella legge chiariva semplicemente (ma con qualche lacuna), le differenze tra geometra, architetto ed ingegnere.



 5. Che c’entra la comunità europea?


L’impulso per cambiare le cose è venuto proprio da Bruxelles, nel 2014.

Infatti per tutti i liberi professionisti europei, il titolo universitario deve essere obbligatorio.

E ciò per agevolare la libera circolazione del lavoro.
Che è uno degli obbiettivi primari dell’Unione europea.

Ognuno potrà infatti esercitare la professione a livello transazionale.

C’è già una data limite:
il 2020.

Non manca molto.
Quindi è meglio cominciare ad organizzarsi.

E allora qualcuno ha presentato una proposta di legge.





 6. Cosa prevede il disegno di legge Malpezzi?


Sì.
Per la riforma della professione c’è un disegno di legge.

E’ stato presentato alla camera dei deputati il 12 settembre 2016, ed è il 4030.
(da non confondersi con il “Ddl Vicari” (n.1865 ), che non è stato mai approvato.

Le novità sarebbero queste:

  • laurea triennale obbligatoria per esercitare la professione di geometra,
  • esame di laurea abilitante all’esercizio della professione,
  • tirocinio professionale incluso nel corso di laurea (ultimo semestre),
  • e programmi formativi disciplinati da un apposito decreto ministeriale.

L’ultimo punto lascia intuire, che la formazione sarà diversa da quella del geometra laureato attuale.


 

 7. Il geometra dovrà tornare a scuola?


Come verrà riformata la professione del geometra?
Cosa dovranno fare i geometri per continuare ad esercitare?
Si dovranno iscrivere all’università?

Sembra proprio di sì.
Infatti nel disegno di legge è anche previsto che “i titoli di studio maturati […] secondo le disposizioni previgenti […] conservano efficacia […] fino al 31 dicembre 2024”.

Comunque il disegno di legge deve attraversare tutto l’iter di approvazione.
E le novità – c’è da aspettarselo – saranno tante.

Quali?

Difficile immaginarlo.
Noi di StudioPCG seguiremo tutto il percorso della riforma che disciplina la professione di geometra ed adegua le competenze professionali, aggiungendo ogni sviluppo nel paragrafo che segue.

Salva questa webpage e torna ogni tanto.
Oppure puoi monitorare ogni modifica apportata alla pagina, seguendo le nostre istruzioni (cliccando sul link).

E speriamo che prevalga il buon senso….



 8. Tutto l’iter del disegno di legge Malpezzi.

  • 09/09/2016 presentazione
  • 12/09/2016 annunciato in aula (sessione pomeridiana)
  • 12/10/2016 assegnato alla 8ª commissione permanente (ambiente, territorio e lavori pubblici) in sede referente
  • 13/10/2016 pubblicato il testo del disegno di legge
  • 23/12/2017 esame in commissione non ancora iniziato
  • 23/03/2018 durante la prima seduta del senato l’On. Malpezzi ha ripresentato il Ddl con il n.57 (il testo non è ancora disponibile, ma secondo alcune indiscrezioni sarebbe diverso dal precedente).



Non sono stato abbastanza esauriente?

Lascia un commento, 
scorrendo in fondo a questa webpage.




Per approfondire.

Se l’argomento ti interessa, potrai saperne di più:


Prima di andartene…

Ti volevo solo dire – se non lo sai già – che StudioPCG è uno studio di geometri di Firenze (ci potrai conoscere meglio cliccando sul link).

Oppure seguendoci attraverso il tuo canale preferito, 
cliccando sui link qui sotto:

Facebook
LinkedIn
Google+
Twitter
Telegram
Pinterest
Tumblr
Flipboard
Reddit

Inoltre:
se questa pagina web ti sembra utile, 
puoi condividerla nel tuo social preferito
cliccando sui bottoni qui sotto.




La tua opinione.

Adesso tocca a te.
Cosa ne pensi di queste novità?
E’ giusto che i geometri si debbano laureare?
Avresti qualche suggerimento?

Aiutaci a rendere più completa questa pagina web, 
migliorandola con la tua esperienza, a beneficio di tutti.

Puoi farlo anche adesso, 
lasciando un commento nell’apposito spazio,
in fondo alla pagina.

© 2016-2017 Gabriele Carniani – Riproduzione riservata

Ultimo aggiornamento: [rup_display_update_date]

image credits: 
courtesy of Mrs. Roel Wijnants through Flickr
here the licence



Gabriele Carniani
Social

Gabriele Carniani

Consulente immobiliare e tecnico legale di lunga esperienza.
Da alcuni anni è molto attivo sul web.

Scrive per StudioPCG ed altri siti del settore.
Ha fondato diversi gruppi di discussione tra cui:

Tecnici Forum
CTU Forum.

Puoi trovarli su LinkedIn, Facebook e Google+.
Gabriele Carniani
Social
Taggato , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

39 risposte a Tutti i geometri dovranno diventare geometri laureati?

  1. Luca dice:

    Salve a tutti, sono un neodiplomato in Tecnologie del legno e sto pensando seriamente di intraprendere una carriera lavorativa da geometra.
    Ho fatto un anno di ingegneria ma non mi piace, al momento ho voglia di mettermi in gioco e buttarmi nel mondo del lavoro ma questo disegno di legge mi fa paura!
    Se eventualmente riuscissi a diventare geometra abilitato alla professione poi una volta entrata in vigore questa legge rischierei di ritrovarmi senza lavoro e senza nulla in mano (avendo solo il diploma)?

    Questa legge sarebbe eventualmente valida solo per chi ha intenzione di praticare il lavoro di geometra?

    Dovrei forse orientarmi su altre professioni legate agli immobili e all’edilizia come agente immobiliare, progettista/disegnatore in aziende private (magari legate alle costruzioni in legno vista la mia specializzazione) ecc?

    Ho tanta confusione in mente!

    • Gabriele Carniani dice:

      Carissimo Luca
      Tu ci affidi dei dubbi
      difficili da chiarire.

      Purtroppo viviamo un’epoca
      dal futuro nebuloso.

      Ti rispondo con delle domande:
      un disegno di legge presentato da una senatrice dell’opposizione passerà il vaglio di questa maggioranza?

      Inoltre:
      siccome tutto nasce da una direttiva della Unione Europea,
      quanto inciderà sul nostro futuro?

      Chi vivrà vedrà…

      Prendi la strada che ti sembra più giusta e che ti appassioni…

      Poi tieni le antenne dritte, e vediamo un po’.

      A presto

      Gabriele Carniani

  2. Antonio dice:

    Salve sono un dipendente Asl geometra
    con la qualifica di collaboratore professionale tecnico,
    sono anche abilitato alla professione.
    Vorrei sapere:
    anche per noi verrà utilizzata la legge Malpezzi?

  3. Anonimo dice:

    Salve;
    sono un geometra libero professionista,
    diplomato nel 1995,
    operante dall’anno 1997
    ed iscritto nel 2003
    con il conseguimento dell’esame di stato per l’abilitazione professionale;
    penso che ad oggi non debba più imparare da nessuno,
    escluso i corsi di aggiornamento (quelli li faccio con molto piacere).
    il resto sono sciocchezze politiche.

  4. Marco dice:

    Salve, sono un geometra che ha conseguito il diploma nel 1978 ma non ha conseguito mai l’esame per l’abilitazione.
    Ho sempre lavorato per privati.
    Adesso lavoro presso un Comune ai LL. PP. come interinale e mi piacerebbe sapere se posso fare la D.L. per alcune opere di piccola entità, sempre per lo stesso Comune.
    Sono stato nominato con lettera del capo servizio LL. PP. per alcune demolizioni, sono in un Comune che ha subito il sisma del 2012, ma adesso trovano intoppi nel ridarmi incarichi di piccola entità.
    Credo che mi possa avvalere, pur non essendo abilitato, del timbro del comune.
    Chiedo a qualcuno che ne sia al corrente cortesemente gli art. di legge che possano provare una tale situazione in modo da capire dove attingere la risposta.
    Grazie per l’eventuale risposta.

    • Gabriele Carniani dice:

      Marco ciao

      grazie per il post
      ma purtroppo è una domanda molto specifica
      e non saprei rispondere

      potresti provare a chiamare il collegio provinciale dei geometri

      magari loro hanno una casistica più ampia

      grazie ancora

      a presto

      Gabriele Carniani

  5. Luca Tacconi dice:

    Salve,

    credo proprio che i Geometri in forza non debbano assolutamente ritornare a studiare, ciò è alquanto improbabile.
    Già altre discipline hanno subito un adeguamento analogo vedi tutta la categoria dei tecnici sanitari o gli infermieri che, al tempo, i loro studi consistevano in corsi di formazione organizzati dalle ASL.
    Nel caso del Geometra è vero che non ha fatto un corso di laurea, ma ha svolto un anno e mezzo di tirocinio con orario di lavoro a tempo pieno e, in alcuni casi, il corso pre esame abilitativo, oltre a superare un esame di abilitazione nel quale è stato esaminato con standard valutativi conformi all’immissione nel ruolo di libero professionista e quindi riconosciutegli le idonee competenze.
    È più probabile che venga riconosciuta l’equipollenza analogamente ai mestieri citati sopra sino alla scomparsa fisiologica del solo diplomato.

    • Gabriele Carniani dice:

      Luca ciao

      mah
      non hai tutti i torti

      tieni presente
      che la nostra webpage è relativa ad un disegno di legge
      di molti mesi fa

      noi ne abbiamo scritto subito
      appena uscì

      ma ormai è fermo da molti mesi

      la direttiva dell’unione europea
      però
      c’è sempre

      staremo a vedere…

      grazie del post

      a presto

      Gabriele Carniani

  6. gianluca dice:

    per capire cosa succederà basta vedere cosa è successo alla fine degli anni 90 con gli infermieri professionali e poi con i dottori commercialisti. Dopo il 2025 non si accederà piu’ con l’esame annuale per l’abilitazione e entreranno solo i nuovi laureati triennali (geometri, ingegneri Junior e Architetti Junior). Chi era entrato col diploma? Resta Geometra come gli altri non sono obbligati a laurearsi….non è successo per nessuno. L’unica cosa che a chi ha la laurea potrà occuparsi di cementi armati e altre cose magari. Del resto è solo una transizione i diplomati spariranno piano piano lasciando il posto ai laureati.

    • Gabriele Carniani dice:

      Gianluca ciao
      grazie per il tuo post

      aspettiamo fiduciosi …
      e vediamo se la tua sfera di cristallo funziona

      grazie ancora

      a presto

      Gabriele Carniani

  7. Aldo dice:

    Sono Geometra,
    ma non libero professionista,
    chiaramente gli ingegneri sono piu’ preparati rispetto a noi diplomati.
    Studiano analisi 1 e 2 ,
    pero’ io nella mia ignoranza
    ho appreso fino ad analisi 8.

  8. Luisa sanna dice:

    Salve, vi chiedo…
    Mio figlio desidera intraprendere questa strada, con iscrizione a settembre e diploma nel 2023. Per lui dunque sarà obbligatoria la laurea? E se volesse invece scegliere ingegneria, non potrebbe lavorare come geometra?
    Grazie!!

    • Gabriele Carniani dice:

      Luisa ciao

      grazie per aver postato la tua domanda

      purtroppo l’argomento trattato dalla webpage
      è tratto si basa sul di un disegno di legge
      che è fermo da molti mesi

      quindi
      mio malgrado
      non ti posso rispondere

      magari potresti sentire
      il preside della scuola

      potrebbe avere delle notizie ufficiose

      grazie ancora

      a presto

      Gabriele Carniani

  9. Luca dice:

    Con Costruzioni Ambiente e Territorio si diventa Geometri, poi se si vuole ci si abilita. perché dire che gli istituti per Geometri non ci sono più? Lo ritengo un grave errore

    • Gabriele Carniani dice:

      Luca ciao
      non sono del tutto sicuro
      che sul diploma del Cat
      ci sia scritto a chiare lettere
      “Diploma di Geometra”

      Comunque ho fatto tesoro della tua critica
      e tolto quell’affermazione categorica
      a cui ti riferivi.

      Grazie

      A presto

      Gabriele Carniani

  10. Luca dice:

    Grande è la confusione sotto il sole…

    E il sole ultimamente cuoce anche molto (le teste dei deputati…)

    • Gabriele Carniani dice:

      Luca ciao
      grazie per il tuo simpatico
      e lievemente polemico
      post

      sei proprio sicuro che sia il sole
      che cuoce quelle teste?

      a presto

      Gabriele Carniani

  11. Carlo dice:

    Buongiorno sono un geometra 54enne che (dopo anni vissuti immerso nell’edilizia, come commerciante), ha intrapreso il tirocinio formativo obbligatorio per l’ottenimento dell’abilitazione, poi ottenuta quattro anni fa.
    Ho purtroppo passato un periodo di difficoltà economiche che mi hanno costretto a chiudere la partita iva da professionista, tanto sognata, dopo soli dieci mesi di attività.
    Ora quindi cosa rischio, visto che ho conservato comunque il timbro e l’iscrizione?
    Rischio di vanificare tanti sacrifici mentre aspetto che la mia situazione economica migliori per ripartire?
    Datemi una speranza…un saluto cordiale

    • Gabriele Carniani dice:

      Carlo ciao
      grazie per il post

      aspetta a scoraggiarti
      il disegno di legge è ancora fermo

      a presto

      Gabriele Carniani

  12. Michele dice:

    Aspettiamo un attimo.
    Non dice che dal 2024 i geometri col timbro dovranno prendere la laurea ma dice che fino al 2024 valgono le vecchie regole (cioè maturità vecchio tipo + tirocinio 2 anni).
    Da quella data anche se prima avevi i requisiti dopo non li avrai più perchè elimineranno l’esame per cui vuoi riprendere il timbro?
    Devi avere i nuovi requisiti (laurea).

    • Gabriele Carniani dice:

      Michele ciao


      Anche secondo me è così
      Comunque è un disegno di legge
      Chissà cosa succederà in sede di conversione
      Sempre che lo convertano…

      A presto

      Gabriele Carniani

  13. Andrea dice:

    Buongiorno Carniani,
    leggo oggi il Suo articolo, perchè io sono iscritto al Collegio Geometri (anche se non pratico la professione) e ho passato da poco l’esame di abilitazione da agente immobiliare. Secondo Lei vedendo come stanno evolvendo le due professioni quale mi consiglia di consolidare?
    Grazie
    Buon lavoro

    • Gabriele Carniani dice:

      Carissimo Andrea

      Sono onorato che tu mi chieda un consiglio così importante
      Anche se
      Sono sicuro
      Che tu abbia accanto a te
      Persone che ti possano consigliare
      Molto meglio di me

      Comunque non mi tiro indietro
      Anche
      E soprattutto
      Per tutti quei giovani che capitano sul nostro sito
      Con gli stessi interrogativi in testa
      E lo sguardo verso un futuro
      A dir poco …
      Nebuloso

      Ebbene
      Purtroppo non ho la sfera di cristallo
      Ed il mondo sta cambiando così rapidamente
      Che è impossibile capire
      In che direzione andrà

      Ciò non ostante
      Non mi sembra saggio chiudere una porta
      Per lasciarne aperta una sola
      Quale che sia

      Se puoi dovresti provare a mantenerti attivo
      Sia con la professione
      Sia con l’attività di intermediario

      Anzi
      Se possibile
      Dovresti aprire ancora di più il ventaglio delle tue competenze
      E delle tue conoscenze

      Bisogna essere pronti a tutto
      Ogni giorno di più

      E
      Perchè no
      Ogni tanto
      Essere anche disposti
      A rimettersi del tutto in discussione

      Può essere difficile
      Ma ci si può provare

      A presto

      Gabriele Carniani

      • Andrea dice:

        Grazie per la sua risposta, mi ha fatto molto piacere. Cercherò di fare quanto possibile.
        Grazie ancora.

        Buon Lavoro.

        • Gabriele Carniani dice:

          Andrea ciao

          Grazie a te
          E
          In bocca al lupo
          Per la tua vita professionale
          Nel presente
          E nel futuro

          A presto

  14. mauro dice:

    Salve sono diplomato geometra, laureato in ingegneria edile quinquiennale ante riforma (vecchio ordinamento);
    poi ho sostenuto l’esame di stato per l’esercizio alla professione di ingegnere nei tre settori civile-edile, industriale, dell’informazione, iscritto all’ordine degli ingegneri da più di dieci anni, ed in regola con i crediti formativi previsti per l’aggiornamento professionale.
    Volevo sapere se con i miei requisiti mi viene riconosciuto anche il titolo di geometra laureato o se invece devo comunque sostenere l’ esame di stato come geometra.
    Grazie anticipatamente

    • Gabriele Carniani dice:

      Maurizio ciao
      Grazie per il post

      L’approfondimento che hai letto
      riguarda un disegno di legge
      per un corso di laurea che ancora non c’è.

      Ne ho scritto senza problemi
      dopo aver studiato il ddl anzidetto.

      La tua domanda invece è molto specifica.

      E credo sia meglio che tu chiami il collegio dei geometri della tua provincia.

      Scusa
      Ma prima di dare una risposta sbagliata,
      preferisco evitare di esprimermi.

      Poi,
      magari,
      facci sapere cosa ti dicono,
      postando ancora.

      Grazie

      A presto

  15. Mattia Barbarello dice:

    salve gabriele,
    ho letto il suo articolo e purtroppo anzichè chiarirmi qualche idea, me le ha confuse ancor di più.
    io sono diplomato geometra e laureato in scienze geo-topocartografiche, estimative e territoriali (corso di laurea che mi permette di iscrivermi a vari albi e ordini) e abilitato alla professione di geometra laureato ma non ancora in possesso del timbro.
    fatta questa breve premessa, mi chiedo e chiedo anche a lei, se le mie competenze sono le stesse di un ragazzo che finisce la scuola superiore e si mette a fare la professione, io all’università cosa ci sono andato a fare???
    io attualmente lavoro e sono assunto da due anni in uno studio tecnico, ma sono fortemente scoraggiato e soprattutto ancora con le idee poco chiare sul mio futuro, ho 27 anni e non penso di poter aspettare ancora molto per capire cosa fare da grande.
    aspetto un suo consiglio, nel’attesa le mando un abbraccio.

    • Gabriele Carniani dice:

      Carissimo Mattia,
      grazie per graditissimo il post.

      l’inquietudine che affidi alla nostra pagina web, merita grande rispetto.

      è comune a tutti coloro che vivono la nostra epoca, facendosi le giuste domande.

      purtroppo per rispondere ci vorrebbe la sfera di cristallo.

      per circoscrivere il problema, semplificherò quello che ho scritto.

      1) c’è una direttiva dell’Unione Europea che prima o poi verrà recepita (sempre che il nostro futuro sia lo stesso dell’UE);
      2) quello che hai studiato sarà probabilmente diverso da un corso di laurea che non è stato ancora concepito;
      3) preparati a studiare di nuovo, o ad iscriverti ad un ordine o collegio che sia disposto ad accoglierti.

      tutto chiaro?

      spero di essere stato abbastanza esauriente.
      ma non ne sono per niente sicuro.

      se,
      come penso,
      permangono dubbi, posta di nuovo.

      grazie ancora.

  16. Alessandra dice:

    Salve.

    Riporto la mia esperienza a riguardo; mi sono diplomata nel 2006, ho effettuato i DUE anni di tirocinio presso uno studio di Geometri come chiunque prima di questo disegno di legge (a mio parere assurdo) ma non ho mai fatto l’esame di abilitazione in quanto ho scelto un percorso diverso per la mia crescita professionale. quindi mi sono laureata in Restauro e Conservazione e adesso lavoro in quel campo.

    Ho deciso di abilitarmi l’anno scorso in previsione di questo ostacolo dovuto alle classi di laurea che richiedono per poter diventare geometri.

    Ora mi chiedo… devo frequentare un corso di laurea che ho rifiutato di frequentare 10 anni fa… per essere geometra?

    I tanti ragazzi che sono già iscritti ai geometri e devono diplomarsi… che magari non avevano intenzione di proseguire con l’università… che fine faranno???

    • Gabriele Carniani dice:

      Alessandra ciao
      grazie per il post

      comprendo i tuoi interrogativi
      ma per adesso non hanno risposta

      aspettiamo un po’
      e vediamo come sarà la legge
      anche se
      in questi ultimi anni
      l’attività legislativa crea più dubbi che certezze

      speriamo bene …

  17. ROBERTO dice:

    Ciao Gabriele,
    dopo aver letto, mi sono ancora più convinto che vogliono eliminare la figura del Geometra.
    Ci vedi Noi “vecchi geometri” a fare l’università per lavorare?
    Ma la nostra professionalità, maturata dopo tanti anni di libera professione, non viene considerata?.

    • Gabriele Carniani dice:

      Roberto ciao
      grazie per il post

      spero che alla tua domanda
      risponderà al più presto
      qualcuno molto più importante di me.

      grazie
      ancora

      a presto

  18. Anonimo dice:

    Caro Carniani

    Mi piacerebbe sapere perchè sei così contento di queste novita. I liberi professionisti sono una specie in via d’estinzione. Adesso, con quest’ultima mazzata, sappiamo che i primi ad estinguersi saranno i geometri.

    • Gabriele Carniani dice:

      Caro anonimo
      grazie per il post

      nella webpage ho cercato di non dare giudizi
      come sempre

      mi spiace che tu abbia maturato l’impressione
      che io fossi favorevole alla riforma
      anche perchè per adesso non sappiamo gran chè

      comunque
      quando emanano una legge
      c’è poco da giudicare …
      bisogna solo rispettarla ed adeguarsi

      a presto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Come ripubblicare i nostri contenuti:

    Ai sensi della Legge 62/2001, possiamo dichiarare che il nostro blog non è una testata giornalistica. Infatti i contenuti vengono redatti e trasmessi senza periodicità. Tutti i contenuti sono comunque protetti dal diritto di autore. Con il nostro permesso possono essere copiati e ripubblicati, ma solo seguendo le semplici istruzioni che riceverai contattandoci con l'apposita webpage (menu/contatti).