Entrata in vigore del processo telematico: decreto 90 convertito in legge.

#PCT #ProcessoTelematico

Il processo telematico è entrato in vigore con l’inizio del 2015.
Ma ci sono state alcune eccezioni:

  • le Corti d’Appello (Pct obbligatorio da Luglio 2015)
  • il processo tributario telematico  (Ptt: avvio graduale regione per regione attraverso la piattaforma SIGiT – Tele-contenzioso)
  • il processo penale telematico (Ppt: solo notifiche via Pec)
  • il processo amministrativo telematico (PAT) partito il 1 Gennaio 2017, dopo una serie di proroghe (la prima col decreto fallimenti, poi rinviato di altri sei mesi col mille-proroghe 2016, e poi rimandato ulteriormente col DL 117/2016).

Ma vediamo tutto l’iter seguito.

entrata in vigore del processo civile telematico - la legge di conversione del decreto90 - studiopcg firenze - pezzoli e carniani geometri

1. Il decreto 90/2013
.

Col decreto suddetto gran parte del processo civile telematico venne rinviata a fine 2014.

Ed il termine per la conversione in legge del DL 90/2014, era il 23 di agosto.



2. La conversione in legge.
La legge c’era fin dai primi di agosto (almeno secondo i siti web della camera e del senato).
Comprese alcune modificazioni.
Del resto il decreto legge era un provvedimento abbastanza corposo, ed oltre alla giustizia telematica, agiva su molti settori della pubblica amministrazione.
Ma le modifiche apportate riguardavano l’informatizzazione della giustizia?



3. Le modificazioni auspicate.
Di correttivi da apportare ne erano emersi molti tra giugno e luglio; soprattutto dagli addetti ai lavori.
Tante idee erano sorte nell’assemblea nazionale del 2014 degli osservatori sulla giustizia civile.
Altre emergono dai tanti protocolli operativi sul Pct, adottati qua e là dai tribunali della penisola.

Poi ci sono state le sessioni del tavolo tecnico permanente, istituito dal ministro della giustizia; proprio per il processo civile telematico.

Ma l’intervento più incisivo è stato forse quello della Fiif.



4. Le proposte della Fiif.
Il gruppo di lavoro della fondazione italiana per l’innovazione forense (del consiglio nazionale forense), aveva avanzato alcune proposte volte a definire alcuni aspetti del processo telematico.

Questioni sorte più che altro dopo la proroga parziale dell’entrata in vigore del Pct, introdotta col decreto legge 90 del 24 giugno 2014.
Le proposte erano molto interessanti, e tutte molto ben circostanziate.
Una fra tutte valga da esempio: consentire (esplicitamente) il deposito telematico facoltativo per tutti gli atti (s
e vuoi leggere il documento, puoi consultarlo cliccando qui).

Ma le proposte della Fiif sono state accolte?



5. La pubblicazione in gazzetta ufficiale.
Le  risposte a tutti gli interrogativi sul futuro della giustizia digitale, che ci siamo posti nell’estate 2014, si trovano nella gazzetta ufficiale del 18 agosto (serie generale n. 190, s.o. n.70: consulta l’indice cliccando qui).
Infatti il decreto 90 venne convertito – con modificazioni – nella legge 11 agosto 2014, n. 114, che entrò in vigore il 19 agosto.



6. Le novità della legge di conversione.
Le  modificazioni sono molte.
Ma ad una rapida scorsa non incidono più di tanto nelle procedure operative dei soggetti abilitati esterni (i Sae: se vuoi saperne di più, guarda la voce su wikipedia cliccando qui).

E il nuovo testo riporta solo alcune delle proposte della Fiif.

Il processo telematico è comunque entrato in vigore all’inizio del 2015.


Se vuoi approfondire.

  • Le modifiche apportate al decreto 90, che riguardano la giustizia digitale, le trovi in uno stralcio della legge, cliccando qui (sono in grassetto).
  • Oppure consulta la versione completa del testo coordinato, direttamente da qui (in formato Pdf).
  • Oppure (scelta consigliata) consulta la pubblicazione redatta a cura del Dr. Giuseppe Buffone, scaricandola dal sito questione giustizia o direttamente cliccando qui.


Non sono stato abbastanza esauriente?
Inserisci un commento scorrendo giù.

Oppure:

RICHIEDI UNA MICRO-CONSULENZA SU QUESTO ARGOMENTO



Prima di andartene…

Ti volevo solo dire – se non lo sai già – che StudioPCG è uno studio di geometri con sede in Firenze (ci potrai conoscere meglio cliccando sulla scritta blu).

Oppure seguendoci attraverso il tuo canale preferito, cliccando sui link che seguono:

Facebook
LinkedIn
Google+
Twitter
Pinterest
Tumblr 
Flipboard
Reddit

Inoltre:
se questa pagina web ti sembra utile, 
puoi condividerla nel tuo social preferito
cliccando sui bottoni qui sotto.



La tua opinione.

Adesso tocca a te.
Cosa ne pensi del processo telematico?
L’hai già usato?
Hai qualche suggerimento?
Aiutaci a rendere più completa questa pagina web, migliorandola con la tua esperienza, a beneficio di tutti.
Puoi farlo anche adesso, lasciando un commento nell’apposito spazio,
in fondo alla pagina.
© 2014-2017 Gabriele Carniani – Riproduzione riservata

Ultimo aggiornamento: [rup_display_update_date]

image credits:
courtesy of photorack.net




Gabriele Carniani
Social

Gabriele Carniani

Consulente immobiliare e tecnico legale di lunga esperienza.
Da alcuni anni è molto attivo sul web.

Scrive per StudioPCG ed altri siti del settore.
Ha fondato diversi gruppi di discussione tra cui:

Tecnici Forum
CTU Forum.

Puoi trovarli su LinkedIn, Facebook e Google+.
Gabriele Carniani
Social
Taggato , , , , . Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

  • Come ripubblicare i nostri contenuti:

    Ai sensi della Legge 62/2001, possiamo dichiarare che il nostro blog non è una testata giornalistica. Infatti i contenuti vengono redatti e trasmessi senza periodicità. Tutti i contenuti sono comunque protetti dal diritto di autore. Con il nostro permesso possono essere copiati e ripubblicati, ma solo seguendo le semplici istruzioni che riceverai contattandoci con l'apposita webpage (menu/contatti).