Unione Europea 2023: via l’amianto dall’Europa.

#amianto #asbesto #eternit
#mesotelioma #asbestosi

Amianto, asbesto, eternit… 
Chiamalo come vuoi, ma tra qualche anno andrà smaltito tutto.

Per lo meno qui in Europa.

Ma chi vuole la bonifica
totale dell’eternit?
Come mai una misura così drastica?
Scorri giù e saprai come, quando e perchè.

amianto eternit mesotelioma - studiopcg - consulenze immobiliari in firenze - pezzoli e carniani geometri


 1. Perché l’amianto deve essere smaltito tutto?


Chi ci governa in generale, e la Comunità europea in particolare, hanno molto a cuore la nostra salute.
Primo perché ci vogliono bene.
E poi perché i malati sono un “costo per la collettività”.
Inoltre – aggiungo io – i malati (quelli seri) non lavorano e non consumano.
E ciò non giova al sistema che – nostro malgrado – abbiamo creato, e che va sotto il nome di consumismo.

Ebbene.
Proprio per motivi sanitari l’asbesto deve sparire dall’Europa.
Per lo meno secondo l’europarlamento.
E non importa se è in un tetto o in una canna fumaria, se il materiale rilascia fibre oppure no.

Dovrà – semplicemente – sparire.
Ma come si riconosce?
Come veniva utilizzato?


 2. Come veniva usato l’amianto?

Il minerale è stato largamente usato per la produzione di molti materiali, per lo più dedicati all’edilizia.
I più diffusi sono alcuni tipi di linoleum, tubature, coibenti e fonoisolanti.
E soprattutto le lastre in fibrocemento per coperture (e non), prodotte dalla famosa azienda eternit.

Questa multinazionale balzò agli onori della cronaca, per una sentenza molto controversa.
Infatti è stata al centro di un’annosa vertenza giudiziaria, che terminò con un nulla di fatto.

La pericolosità di questo minerale è comprovata da tempo, ma è stato usato come se niente fosse per molte decine di anni.

Anzi, nella gran parte del pianeta si estrae ancora, per poi destinarlo alla produzione industriale.
Ma ci cosa succede inalando fibre di eternit?



 3. Cosa succede inalando fibre di asbesto?


Ogni giorno respiriamo p
iccole particelle di amianto.

Proprio così.
Lo facciamo anche io e te.

Per il semplice fatto che l’aria è inquinata.
E nello smog c’è anche un po’ di asbesto.

La concentrazione – tuttavia – è molto bassa.
E di solito non è tale da causare gravi danni alla salute.
Certo, dipende da molti fattori.

Se abiti o lavori sotto una copertura di eternit…

Ma quale è il vero pericolo?



 4. Cos’è il mesotelioma pleurico?


Il tumore ai polmoni è quello più diffuso in Europa.
Ma la colpa non è tutta dell’amianto, anzi (in effetti c’è anche il fumo…).
Tuttavia esiste un tipo di cancro al polmone, anzi alla pleura, la cui origine conclamata è l’esposizione all’asbesto.
Ed è il mesotelioma pleurico.


Infatti le fibre inalate hanno una terribile particolarità: rimangono per sempre nei nostri polmoni.
Talvolta causano solo l’asbestosi.
Con sintomi e problemi simili all’asma.
Altre volte scatenano il mesotelioma pleurico.
E la forma maligna di questo tumore, difficilmente lascia scampo.

Le vittime – a volte – ricordano molto bene quando e come sono state esposte.
E se le responsabilità sono facilmente dimostrabili, possono provare ad ottenere un cospicuo risarcimento.
Ma qualsiasi cifra sarà solo una mesta consolazione.
La salute – lo sappiamo – non ha prezzo.



 5. Quando verrà smaltito tutto l’amianto d’Europa?


La data dello smaltimento totale potrebbe essere il 2028, per gli edifici pubblici, e quelli che prevedono l’accesso regolare del pubblico.
Ma per il divieto totale dell’asbesto nell’UE
si parla persino del 2023 .

Almeno secondo una recente proposta di risoluzione del parlamento europeo.
Ove non viene fatta alcuna distinzione, per chi l’abbia già incapsulato o inertizzato.

Deve sparire e basta.



 6. Cos’è il fondo per le vittime dell’amianto?


Con la legge di stabilità è stato creato un fondo.

Si rivolge  agli eredi di chi è morto per patologie asbesto‐correlate.
Ma non tutti.
Solo a chi ha lavorato in alcune aree portuali.
Ed il risarcimento del danno (patrimoniale e non), deve essere  liquidato con sentenza esecutiva.
Il tutto verrà reso più chiaro da un decreto ministeriale.

 

 7. Quali sono gli incentivi allo smaltimento?


Da anni si susseguono campagne che tendono ad agevolare lo smaltimento.
Alcuni enti forniscono kit di smaltimento per l’utilizzo personale dei proprietari, che possono poi contrattare una ditta specializzata per il successivo trasporto del materiale alla discarica.

Da qualche tempo – e per lo meno sino a fine 2016 – sono inoltre previste cospicue detrazioni.
Meglio quindi non perdere l’occasione.
E fare tesoro dei timidi auspici dell’europarlamento, prima che Bruxelles ci costringa con la solita direttiva a scadenza perentoria e inderogabile.

Per approfondire.


Non sono stato abbastanza esauriente?
Lascia un commento,
scorrendo in fondo a questa webpage.

Oppure

RICHIEDI UNA MICRO-CONSULENZA SU QUESTO ARGOMENTO


Prima di andartene…

Ti volevo solo dire – se non lo sai già – che StudioPCG è uno studio di geometri con sede in Firenze (ci potrai conoscere meglio cliccando sulla scritta blu).

Oppure seguendoci attraverso il tuo canale preferito, cliccando sui link qui sotto:

Facebook
LinkedIn
Google+
Twitter
Telegram
Spaces
Pinterest
Tumblr 
Flipboard
Reddit

Inoltre:
se questa pagina web ti sembra utile, 
puoi condividerla nel tuo social preferito
cliccando sui bottoni qui sotto.



La tua opinione.

Adesso tocca a te.
Cosa ne pensi di questa novità?
E della sentenza?
Lo sapevi?
Hai qualche suggerimento?

Aiutaci a rendere più completa questa pagina web, migliorandola con la tua esperienza, a beneficio di tutti.
Puoi farlo anche adesso, lasciando un commento nell’apposito spazio,
in fondo alla pagina.
© 2015-2016 Gabriele Carniani – Riproduzione riservata

Ultimo aggiornamento: 19th October'16 at 9:59pm

image credits:
courtesy of Mr. Kevin Dooley trough flickr.
(here the licence)

Gabriele Carniani
Follow

Gabriele Carniani

Consulente immobiliare e tecnico legale di lunga esperienza.
Da alcuni anni è molto attivo sul web.
Scrive per StudioPCG ed altri siti del settore.
Ha fondato diversi gruppi di discussione tra cui:

Tecnici Forum
CTU Forum.

Puoi trovarli su LinkedIn, Facebook e Google+.
Gabriele Carniani
Follow

Related Post

Con le parole chiave , , , , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

2 reazioni a Unione Europea 2023: via l’amianto dall’Europa.
#amianto #asbesto #eternit
#mesotelioma #asbestosi

  1. Anonimo ha scritto:

    Caro Carniani
    Della nostra salute non gliene importa niente.
    La comunità europea è un sogno realizzato male.
    Figurati se si mettono a scherzare con un tema spinoso come quello dell’amianto.
    E poi il parlamento europeo non conta niente.
    Ormai lo sappiamo.

    • Gabriele Carniani ha scritto:

      Caro Anonimo
      grazie per il post

      in effetti
      se non sbaglio
      il parlamento europeo
      ha solo potere consultivo

      vedremo se poi a Bruxelles
      daranno seguito a questi intenti

      io lo spero

      a presto

      Gabriele Carniani

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>