Tutti i geometri dovranno diventare geometri laureati?

#Geometri #GeometriLaureati


Qual’è la differenza tra un geometra ed un geometra laureato?

Gli onorari sono gli stessi?
E le competenze?

I poche righe cercheremo di capire insieme la novità del geometra laureato.
Confrontandola con la figura ormai storica del geometra.

2016-10-07  fonte flickr - Roel Wijnants - geometra laureato obbligo di laurea - studiopcg-min

 1. Cos’è un geometra?

Il geometra è una persona che ha completato le scuole superiori, ed in particolare l’istituto tecnico per geometri (detto Itg – oggi Cat o Its).

Come?
Sostenendo e superando un esame di maturità.

Il geometra libero professionista, ha poi superato un ulteriore esame di stato, al termine di due anni di tirocinio presso uno studio tecnico (ridotti a 18 mesi, dal 2012).
Poi si è iscritto ad un collegio, ottenendo il timbro professionale.

Questo percorso – da un po’ di tempo – non è più possibile.
Primo perché gli istituti tenici per geometri non ci sono più.
E poi perché – a breve – sarà obbligatorio un corso di laurea.

Ma andiamo per gradi.
E vediamo le differenze col geometra laureato.



 2. Cos’è un geometra laureato?


E’ una persona che al termine delle superiori (oggi scuola secondaria di secondo grado), ha proseguito gli studi ottenendo una laurea triennale in campo tecnico.

Una volta laureato ha preferito iscriversi al collegio dei geometri invece che nelle sezioni B dell’ordine degli ingegneri o architetti.

Come?

Sempre superando l’esame di abilitazione, ed ottenendo il timbro professionale.

Allora, con tre anni di studi in più, il geometra laureato è più capace?
Magari è proprio così.

Tuttavia la bravura di un tecnico non dipende solo dagli studi che ha condotto, ma dall’esperienza maturata con il praticantato, e soprattutto durante la sua vita professionale.
Anche attraverso la formazione professionale continua.


 3. Quali sono le competenze dei geometri?


I geometri (laureati e non) lavorano ancora in molti campi della professione tecnica, fiscale ed immobiliare.

Le loro competenze sono le stesse per tutti gli iscritti al collegio, anche quelli che hanno studiato di più.

Alcuni esempi:

  • topografia,
  • progettazione e direzione dei lavori,
  • valutazioni,
  • efficienza energetica,
  • catasto, ecc.


 4. Perché le competenze sono le stesse?


La legge che stabilisce cosa può fare un geometra risale al 1929.
L’Italia era molto diversa da oggi.

C’era la monarchia …
Le donne non votavano.
E comunque …
Si votava di rado.

Il geometra laureato non esisteva, e l’unione europea era solo un sogno.

In quella legge si chiarivano semplicemente (ma con qualche lacuna), le differenze tra geometra, architetto ed ingegnere.



 5. Che c’entra la comunità europea?


L’impulso per cambiare le cose è venuto proprio da Bruxelles, nel 2014.

Infatti per tutti i liberi professionisti europei, il titolo universitario deve essere obbligatorio.

E’ uno dei metodi per agevolare la libera circolazione del lavoro.
Che è uno degli obbiettivi primari dell’unione europea.

Ognuno potrà infatti esercitare la professione a livello transazionale.

C’è già una data limite:
il 2020.

Non manca molto.
Meglio cominciare ad organizzarsi.

E allora qualcuno ha presentato una proposta di legge.


 6. Cosa prevede il disegno di legge Malpezzi?


Sì.
Per la riforma della professione del geometra c’è già un disegno di legge; il testo integrale lo trovi cliccando qui.

E’ stato presentato in parlamento il 12 settembre 2016.
E non è il Ddl 1865 (Vicari), mai approvato,
Ma il 4030.

In breve le novità sono queste:

  • laurea triennale obbligatoria per esercitare la professione di geometra,
  • esame di laurea abilitante all’esercizio della professione,
  • tirocinio professionale incluso nel corso di laurea (ultimo semestre),
  • e programmi formativi disciplinati da un apposito decreto ministeriale.

L’ultimo punto lascia intuire, che la formazione sarà diversa da quella del geometra laureato attuale.


 7. Il geometra dovrà tornare a scuola?


Come verrà riformata la professione del geometra?
Cosa dovranno fare i geometri per continuare ad esercitare?
Si dovranno iscrivere all’università?

Sembra proprio di sì.
Infatti nel disegno di legge è anche previsto che “i titoli di studio maturati [...] secondo le disposizioni previgenti [...] conservano efficacia [...] fino al 31 dicembre 2024″.

Comunque il disegno di legge deve attraversare tutto l’iter di approvazione.
E le novità – c’è da aspettarselo – saranno tante.

Quali?

Difficile immaginarlo.
Noi di StudioPCG seguiremo tutto il percorso della riforma che disciplina la professione di geometra ed adegua le competenze professionali, aggiungendo ogni sviluppo nel paragrafo che segue.

Salva questa webpage e torna ogni tanto.
Oppure puoi monitorare ogni modifica apportata alla pagina, seguendo le nostre istruzioni (cliccando sulla scritta azzurra).

E speriamo che prevalga il buon senso….



 8. Tutto l’iter del disegno di legge Malpezzi.

  • 09/09/2016 presentazione
  • 12/09/2016 annunciato in aula (sessione pomeridiana)
  • 12/10/2016 assegnato alla 8ª commissione permanente (ambiente, territorio e lavori pubblici) in sede referente
  • 13/10/2016 pubblicato il testo del disegno di legge



Non sono stato abbastanza esauriente?

Lascia un commento, 
scorrendo in fondo a questa webpage.



Per approfondire

Se l’argomento ti interessa, potrai saperne di più:


Prima di andartene…

Ti volevo solo dire – se non lo sai già – che StudioPCG è uno studio di geometri di Firenze (ci potrai conoscere meglio cliccando sulla scritta blu).

Oppure seguendoci attraverso il tuo canale preferito, 
cliccando sui link qui sotto:

Facebook
LinkedIn
Google+
Twitter
Telegram
Spaces
Pinterest
Tumblr
Flipboard
Reddit

Inoltre:
se questa pagina web ti sembra utile, 
puoi condividerla nel tuo social preferito
cliccando sui bottoni qui sotto.




La tua opinione.

Adesso tocca a te.
Cosa ne pensi di queste novità?
E’ giusto che i geometri si debbano laureare?
Avresti qualche suggerimento?

Aiutaci a rendere più completa questa pagina web, 
migliorandola con la tua esperienza, a beneficio di tutti.

Puoi farlo anche adesso, 
lasciando un commento nell’apposito spazio,
in fondo alla pagina.

© 2016 Gabriele Carniani – Riproduzione riservata

Ultimo aggiornamento: 8th November'16 at 3:43pm

image credits: 
courtesy of Mrs. Roel Wijnants through Flickr
here the licence



Gabriele Carniani
Follow

Gabriele Carniani

Consulente immobiliare e tecnico legale di lunga esperienza.
Da alcuni anni è molto attivo sul web.
Scrive per StudioPCG ed altri siti del settore.
Ha fondato diversi gruppi di discussione tra cui:

Tecnici Forum
CTU Forum.

Puoi trovarli su LinkedIn, Facebook e Google+.
Gabriele Carniani
Follow

Related Post

Con le parole chiave , , , , , . Aggiungi ai preferiti : permalink.

6 reazioni a Tutti i geometri dovranno diventare geometri laureati?
#Geometri #GeometriLaureati

  1. Alessandra ha scritto:

    Salve.

    Riporto la mia esperienza a riguardo; mi sono diplomata nel 2006, ho effettuato i DUE anni di tirocinio presso uno studio di Geometri come chiunque prima di questo disegno di legge (a mio parere assurdo) ma non ho mai fatto l’esame di abilitazione in quanto ho scelto un percorso diverso per la mia crescita professionale. quindi mi sono laureata in Restauro e Conservazione e adesso lavoro in quel campo.

    Ho deciso di abilitarmi l’anno scorso in previsione di questo ostacolo dovuto alle classi di laurea che richiedono per poter diventare geometri.

    Ora mi chiedo… devo frequentare un corso di laurea che ho rifiutato di frequentare 10 anni fa… per essere geometra?

    I tanti ragazzi che sono già iscritti ai geometri e devono diplomarsi… che magari non avevano intenzione di proseguire con l’università… che fine faranno???

    • Gabriele Carniani ha scritto:

      Alessandra ciao
      grazie per il post

      comprendo i tuoi interrogativi
      ma per adesso non hanno risposta

      aspettiamo un po’
      e vediamo come sarà la legge
      anche se
      in questi ultimi anni
      l’attività legislativa crea più dubbi che certezze

      speriamo bene …

  2. ROBERTO ha scritto:

    Ciao Gabriele,
    dopo aver letto, mi sono ancora più convinto che vogliono eliminare la figura del Geometra.
    Ci vedi Noi “vecchi geometri” a fare l’università per lavorare?
    Ma la nostra professionalità, maturata dopo tanti anni di libera professione, non viene considerata?.

    • Gabriele Carniani ha scritto:

      Roberto ciao
      grazie per il post

      spero che alla tua domanda
      risponderà al più presto
      qualcuno molto più importante di me.

      grazie
      ancora

      a presto

  3. Anonimo ha scritto:

    Caro Carniani

    Mi piacerebbe sapere perchè sei così contento di queste novita. I liberi professionisti sono una specie in via d’estinzione. Adesso, con quest’ultima mazzata, sappiamo che i primi ad estinguersi saranno i geometri.

    • Gabriele Carniani ha scritto:

      Caro anonimo
      grazie per il post

      nella webpage ho cercato di non dare giudizi
      come sempre

      mi spiace che tu abbia maturato l’impressione
      che io fossi favorevole alla riforma
      anche perchè per adesso non sappiamo gran chè

      comunque
      quando emanano una legge
      c’è poco da giudicare …
      bisogna solo rispettarla ed adeguarsi

      a presto

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>